Valle Caudina: ‘Orto Amico’, gli allievi del «Diotallevi» approfondiscono lo studio sulla natura
Pubblicato il 16-03-2009

(IL SANNIO)

Le linee guida del progetto “Orto Amico”, portato avanti dall’istituto Diotallevi di Sant’Agata de’ Goti, trovano la massima espressione nella giornata tutta dedicata all’esperienza sul campo...Il contatto con la natura per acquisire le conoscenze necessarie di botanica, operare in favore di un ambiente sostenibile e migliorare l’approccio con i prodotti che arrivano in tavola. Le linee guida del progetto “Orto Amico”, portato avanti dall’istituto Diotallevi di Sant’Agata de’ Goti, trovano la massima espressione nella giornata tutta dedicata all’esperienza sul campo. Inizia, dunque, la preparazione alla terza fase della didattica sullo studio della natura che porterà i piccoli allievi a “Villa Paola” in agro di Pannarano per toccare con mano tutto quello che hanno finora visto solo sui banchi di scuola. L’iniziativa si realizza grazie alla collaborazione con la scuola, dello STAP, il Settore Tecnico Amministrativo Provinciale-Alimentazione di Benevento. “Stiamo cercando di sviluppare l’interesse dei nostri bambini per la cultura rurale e locale, stimolando la loro curiosità, senza alterare la reale essenza degli aspetti agronomici e naturalistici - ci spiega la referente del progetto, Linda Iadevaia -. Gli alunni fanno esperienza diretta della realtà scoprendola di persona, con un impegno ed un protagonismo operativo, centrato sull’interesse, sulla curiosità, sullo stupore, sulla motivazione ad apprendere. Così essi arrivano a scoprire e a conoscere le tante piante e le più diverse erbe che poi si ritrovano sulla loro tavola. Contestualmente scoprono gli aspetti positivi dell’agricoltura biologica, riscontrando, nella realtà dell’azienda agrituristica, le nozioni teoriche sull’origine e le caratteristiche degli alimenti, acquisite in aula. Si realizza, in tal modo, l’approccio diretto con le piante e la loro catalogazione, attraverso attività pratiche, svolte nella sede dell’agriturismo, dove sarà messa a dimora la piantina dell’ortaggio preferito”. L’attuazione del progetto ha trovato largo favore tra i genitori dei piccoli studenti, convinti dell’importanza sostanziale delle esperienze sul campo. “L’impegno nel ricercare piantine spontanee, utili per la cucina, nella raccolta delle olive, nella panificazione diretta, realizzando e “consumando sul campo” fa sviluppare nei nostri ragazzi uno spirito critico e favorisce una competenza reale che spenderanno nel corso della loro vita. Questo è l’obiettivo di una scuola al passo con i tempi” – osserva il Presidente del consiglio di Circolo, Buro -. In programma per la terza fase di “Orto Amico” la visita ad un grande uliveto, dove gli alunni scopriranno la coltivazione dell’ulivo e la cultura della qualità e realizzeranno un percorso didattico sulle erbe officinali e sull’orto e degusteranno gli squisiti prodotti aziendali”. “E’ necessario lavorare ad una scuola dinamica, aperta, sempre in movimento, alla ricerca di vie nuove, per una formazione armonica e al passo con i tempi, nel solco dei grandi valori, legati al rispetto dell’ambiente, della natura e del Creato – conclude il dirigente dell’istituto, Giovanni Formato -. Un ringraziamento particolare, anche a nome degli Operatori scolastici, dei Bambini e delle loro famiglie va allo STAP di Benevento e al suo Dirigente Baccari, per l’impegno profuso a favore di una cultura squisitamente ecologica”.